Trofeo della Rossini Swim Cup 2017

Visualizza il testo con caratteri grandi Visualizza il testo con caratteri medi Visualizza il testo con caratteri medi

Il Liceo Artistico “Mengaroni” firma per il secondo anno il trofeo della Rossini Swim Cup

 

Sopra, i prototipi presentati. E' visibile, a sinistra, il modello scelto

 

Si è consolidata la collaborazione tra Sport Village e l’Istituto di Istruzione Superiore “Ferruccio Mengaroni” che per il secondo anno consecutivo è stato designato dagli organizzatori della “Rossini Swim Cup” per l’ideazione e la realizzazione della coppa con cui è stata premiata la prima società classificata alla competizione natatoria, svolta a Pesaro dal 30 giugno al 2 luglio 2017.

La collaborazione è stata resa possibile grazie alla volontà della Dirigente Scolastica Prof.ssa Serena Perugini, del Prof. Gabriele Vitali, che ha guidato la classe 5E della sezione di design, e del Prof. Carlo Bertani che ha seguito la fase finale di realizzazione del Trofeo, commissionato dalla società organizzatrice del meeting, Sport Village.

Agli allievi è stato chiesto di ideare un esemplare unico e irriproducibile di trofeo, con l’intento di valorizzare una delle eccellenze del nostro territorio, la lavorazione della maiolica.

I ragazzi coinvolti nel progetto – Marcello Garramone, Arthur Francesco Giacobbi, Pietro Mancini, Valentina  Ordonzelli, Maria Vittoria Vallini – sono stati subito entusiasti di partecipare al contest ed hanno presentato ciascuno il proprio progetto: chi ha immaginato gli atleti posizionati sui blocchi di partenza con la coppa sulle spalle quasi a sentirne il peso, chi ha voluto valorizzare il logo della società, chi ha dato risalto al compositore pesarese. Valentina Ordonzelli ha proposto la soluzione realizzata: una coppa classica e pulita nella forma, che trasforma il logo di Sport Village in uno dei due manici con cui sorreggerla e richiama le note di Rossini.

Il modello scelto è stato foggiato in argilla da maiolica, con lavorazione al tornio della parte circolare, a lastra della base quadrata e del logo. Il manufatto ha ricevuto la prima cottura (biscotto) a 980°C, successivamente è stato smaltato e decorato ed infine cotto nuovamente a 930°C.

Grande soddisfazione da parte della società Sport Village che anche quest’anno ha previsto la collaborazione dei giovani della scuola, con il chiaro obiettivo di preservare la tradizione e valorizzare l’ingegno e l’operato dei futuri artisti del nostro territorio.

 

Nelle immagini sopra, le diverse fasi di realizzazione del modello

Allegati

Non sono presenti allegati in questo articolo

Contatti

Contatore visite