Circolare n. 213 - 2° Prova di evacuazione annuale: simulazione di evento sismico

Visualizza il testo con caratteri grandi Visualizza il testo con caratteri medi Visualizza il testo con caratteri medi

Mercoledì 7 Febbraio 2018 alle ore 10:20 circa si effettuerà la simulazione di una prova di evacuazione per evento sismico.

         L’inizio dell’evento sismico verrà annunciato da un suono continuato di campanella/tromba.

       Al suono prolungato della campanella (che simula la durata dell’evento sismico) docenti e studenti dovranno collocarsi in posizione di sicurezza (sotto i banchi/cattedra con il capo tra le braccia, o sotto l’architrave della porta).

       Il concludersi del suono della campanella indica il termine della simulazione dell’evento sismico e la possibilità di evacuare.

       Tutti gli studenti i docenti e il personale ATA usciranno con ordine cercando di mantenere la calma e si dirigeranno verso i punti di raccolta stabiliti seguendo le indicazioni di esodo.

       Il personale collaboratore scolastico, prima di uscire, è tenuto ad una rapida ma attenta ricognizione nei bagni e nelle aule non utilizzate per verificare che non vi siano ritardatari, mentre i componenti i nuclei di gestione dell’emergenza saranno già usciti per aiutare i docenti a controllare gli studenti e ritirare il modulo di evacuazione.

Nel caso in cui uno studente si trovasse in bagno o in un corridoio dovrà cercare riparo nel luogo vicino più sicuro (es. architrave porta) e seguire la prima classe che incontra in fase di evacuazione.

       Terminata l’evacuazione i docenti dovranno compilare la scheda allegata alla presente circolare, consegnandola agli addetti del nucleo di gestione dell’emergenza di turno.

        Tutto il personale della scuola è tenuto a consultare, il Piano di Evacuazione ed Emergenza reperibile nell'apposita sezione del sito web d'Istituto contenente le informazioni sulla sicurezza.

        La prova dovrà essere svolta da tutte le classi con l’interruzione di qualsiasi attività didattica, secondo le indicazioni di seguito riportate.

  • Allontanarsi da finestre, specchi, vetrine, lampadari, scaffali di libri, quadri elettrici. Stare attenti alla caduta di oggetti.
  • Proteggersi sotto i punti più solidi della struttura; altrimenti proteggersi andando sotto un solido tavolo (banchi, cattedre).
  • Quando le scosse sono cessate allontanarsi dal proprio posto in maniera ordinata, utilizzando le vie di esodo indicate nella planimetria.  Allontanarsi subito all’edificio e recarsi nei punti di raccolta prestabiliti. 
  • Prima di uscire, aprire le porte con molta prudenza e muoversi avanzando lungo i muri e saggiando il pavimento, le scale ed i pianerottoli (saggiare il pavimento appoggiando dapprima il piede che non sopporta il peso del corpo, indi avanzando).
  • Non usare accendini o fiammiferi, perché le scosse potrebbero aver fratturato le tubazioni del gas.
  • Evitare di usare i telefoni, salvo i casi di estrema urgenza.

 

Punti raccolta:

EDIFICIO PERTICARI

Punto di raccolta dati:

1° e 2°  Ingresso ISTITUTO

EDIFICIO MENGARONI

Punto di raccolta dati:

Piazzale LUGLI

 

 

Si confida nella massima collaborazione

 

Leggi la circolare completa, allegata.

Allegati

Contatti

Contatore visite