La bussola della trasparenza

Visualizza il testo con caratteri grandi Visualizza il testo con caratteri medi Visualizza il testo con caratteri medi

Questo sito ha superato, al 100%, i test de "La Bussola della Trasparenza dei siti web della PA" sia relativamente alla conformità dei contenuti minimi definiti nell'allegato A del dlgs.33/2013 che riguardo l’algoritmo automatico di monitoraggio sul sito web della PA.

"La Bussola della Trasparenza", strumento operativo utilizzabile on line per migliorare la qualità delle informazioni e dei servizi digitali, orientare le pubbliche amministrazioni e monitorare l'attuazione delle linee guida per i siti web delle PA.

La bussola della trasparenza consente alle pubbliche amministrazioni e ai cittadini di utilizzare strumenti per la analisi ed il monitoraggio dei siti web. Il principale obiettivo è di accompagnare le amministrazioni, anche attraverso il coinvolgimento diretto dei cittadini, nel miglioramento continuo della qualità delle informazioni on-line e dei servizi digitali.

Questa iniziativa è in linea con i principi dell'Open Government ed in particolare mira a rafforzare la:

Trasparenza

Le pubbliche amministrazioni possono utilizzare la Bussola della Trasparenza come un vero e proprio strumento di lavoro on-line per verificare il loro sito web, confrontarlo con i siti di altre amministrazioni e adeguarlo, sempre piu’, alle linee guida e alla trasparenza. Oltre a ciò, il cittadino, il professionista e il ricercatore possono verificare e conoscere meglio le pubbliche amministrazioni, possono effettuare statistiche e studi su queste tematiche o su argomenti correlati, scoprendo eventualmente fenomeni ad oggi sconosciuti.

Partecipazione

La Bussola della Trasparenza consente alle PA di orientarsi nel mare delle leggi relative ai contenuti da pubblicare on-line favorendo, forse per la prima volta, la concreta partecipazione del cittadino, che diventa parte attiva nello stimolare le amministrazioni ad essere piu’ aperte. Oltre a ciò, la trasparenza e la conoscenza, abilitano l’intelligenza collettiva consentendo la nascita, dall’esterno, di eventuali proposte e suggerimenti che potrebbero migliorare sia l’organizzazione, sia le politiche sia i servizi digitali delle PA, secondo il principio di una amministrazione e di un governo effettivamente partecipati.

Accountability

La trasparenza e la partecipazione facilitano anche l’accountability delle PA. In particolare, si favorisce la tendenza al corretto utilizzo delle risorse ed il raggiungimento di risultati in linea con le finalità istituzionali garantendo meccanismi di maggiore responsabilizzazione del management interno.

La storia dell'idea

L’idea nasce a seguito dell’emanazione delle linee guida sui siti web delle PA che, oltre a fornire una serie di indicazioni puntuali su come realizzare e gestire i siti web istituzionali e tematici delle PA, raccolgono tutta la normativa riguardante i siti web istituzionali, emanata nel corso degli anni (L.150/2000, dlgs.82/2005, L.69/2009, Dlgs.150/2009, Delibera CIVIT 105/2010, Dlgs.235/2010, etc.).

Tale raccolta ha dato vita alla sezione delle linee guida dei contenuti minimi dei siti web delle PA, in cui sono stati riportati, in forma tabellare e con standard definiti, le diverse tipologie di dati e di informazioni che le PA sono obbligate a pubblicare on-line per legge.

La raccolta avvia inoltre un forte processo di semplificazione all’interno delle amministrazioni, consentendo di avere un unico punto di riferimento sui contenuti che devono essere pubblicati, e garantendo il rispetto e la conformità alle diverse normative emanate, sulle informazioni da pubblicare on-line.

Al fine di garantire la concreta attuazione delle norme e per semplificare ulteriormente le attività inerenti la pubblicazione dei contenuti relativi alla trasparenza, si è pensato di realizzare uno strumento operativo di verifica della conformità.

E’ stata quindi realizzata la funzionalità che consente di verificare in tempo reale i siti web delle PA, dando gli opportuni suggerimenti per aumentare il livello di trasparenza ed il rispetto dei requisiti normativi.

Successivamente, per monitorare a livello globale la trasparenza e per verificare continuamente ed in tempo reale, la sua evoluzione su tutto il territorio nazionale, è stato realizzato un particolare sistema di monitoraggio che raccoglie, in modo automatico, i dati e le informazioni dai vari siti delle PA, e consente di effettuare analisi ed elaborazioni statistiche, fornendo i risultati anche in formato OPEN-DATA.

Al fine di favorire il controllo collettivo e la partecipazione dei cittadini si è pensato di rendere pubblico tale sistema, corredandolo di funzionalità utili al miglioramento continuo della trasparenza, come ad esempio:

Classifica dei siti web delle PA
Confronto tra siti web delle PA

Il sistema consente anche di fornire segnalazioni, suggerimenti e di consultare particolari sezioni dei siti web nel rispetto dei contenuti minimi definiti nelle linee guida sui siti web PA e di verificare, grazie alla collaborazione di Italia.gov.it (DigitPA), se una pubblica amministrazione è iscritta al dominio gov.it (direttiva n.8/2009).


Allegati

Non sono presenti allegati in questa pagina

Contatti

Contatore visite